lunedì 21 gennaio 2019


Il Presidente per conto del CDA

CARZANO 21-01.-19

 

Buon giorno a tutti voi

 

Purtroppo quest'anno non siamo riusciti a trovare qualche persona che si occupasse di scrivere tutte le nostre attività.

Vi faccio un breve riassunto delle nostre attività:

Attività svolte nell'anno 2018

  1. venerdì 5 gennaio ci siamo trovati in 15 persone alle ore 18 per discutere sulla scelta di fare i preparati vegetali e per preparare gli involucri vegetali, visto che queste giornate sono cosi dette Sante abbiamo allestito e dinamizzato tutti i prodotti che possono servire per l'anno in corso.
  2. domenica 25 marzo ore 7 del mattino ci siamo trovati in 7 per la raccolta del tarassaco, il metodo Agrohomeopathy per sviluppare il preparato Tarassaco in modo vegetale prevede la raccolta dello stesso in giorni di fiori, la raccolta deve essere fatta in assenza di rugiada i fiori raccolti devono essere aperti ed avere la coroncina centrale ben visibile, vanno posizionati su reti metalliche sospese al sole ad essiccare il fiore deve rimanere aperto mentre si essicca questo fino a mezzo poi va spostato all'ombra in posto arieggiato a fiore secco depositare in posto asciutto per la conservazione. Di seguito si preparano con dei rami di betulla dei nidi incrociati lasciando un piccolo foro sopra per inserire i fiori secchi di tarassaco, l'involucro va sotterrato in autunno.
  3. Domenica 6 maggio ore 10 del mattino ci siamo trovati in 10 persone poi in seguito si sono aggiunti altri. Tolto preparati vegetali dal terreno corno letame, corno argilla, corno basalto, il preparato 505, poi è stato inserito il corno silice 501  dopo di che abbiamo allestito i preparati in parte depositati per l’utilizzo normale secondo il calendario di Maria T. e l’altra parte secondo il metodo inventato dal sig. Denart Roberto Agrohomeopathy a mezzo giorno  abbiamo mangiato qualcosa, poi è stato allestito il preparato fladen fatto la buca con materiale vegetale e seguito quanto predisposto dal calendario di Maria T. la giornata è finita alle 16.
  4. Il 24 giugno domenica ci siamo trovati in 8 persone al mattino attorno alle 7 abbiamo raccolto i fiori di valeriana e di seguito è stata estratta con il metodo Agrohomeopathy, il succo è depositato in piccole bottiglie. E’ stata raccolta l’ortica tenendo conto del metodo vegetale, la buca è costruita con materiale legnoso a doppio strato, sistemato l’ortica al suo interno pressandola è stata chiusa con un coperchio naturale. L’individuazione di dove fare la buca è stato eseguito con metodo di onda orgonico-monoatomico nuovo nel suo genere inventato dal sign. Denart Roberto ( inventore di nuove tecnologie) per il rispetto dell’ambiente e di tutto quello che ci circonda.
  5. 19 agosto domenica ci siamo trovati in 6 forse per il periodo di ferie, alle ore 16 interramento preparato camomilla vegetale secondo il metodo Agrohomeopathy di Denart Roberto, è stato cercato il posto dove eseguire il buco ed è stato insegnato come si esegue tutto, poi sono stati presi i nidi già preparati nelle notti Sante e inseriti nella buca.
  6. Sabato 29 settembre ci siamo trovati in 18  interramento metodo normale, 503 camomilla, 506 tarassaco, 500 corno letame, tolto il preparato 501   questi preparati biodinamici sono stati allestiti in due diversi metodi uno tradizionale e l’altro vegetale inseriti in buche diverse per vedere se c’è differenza. Abbiamo ispezionato l’ortica  il 504 per vedere se si era trasformata il preparato era pronto per l’uso.
  7. 25 novembre ci siamo trovati in 12 per l’allestimento dei macerati per le coltivazioni alle ore 16 fino alle ore 19 è stato spiegato come si procede per allestire i macerati e di seguito sono state fatte delle prove pratiche.
  8. Domenica 30 dicembre sono stati preparati il 501 quarzo macinato finemente e allestito i preparati per il 2019 persone presenti 17 dalle 14 alle 18.

Ringraziamo per la partecipazione tutti vi auguriamo buon anno 2019 che si migliore per tutti.

Per il CDA il presidente Denart Roberto

 

 

 

mercoledì 4 aprile 2018

Trentino Alto Adige  4 aprile 2018

Buon giorno cari amici
Per chi coltiva in modo biodinamico questo è il periodo per raccogliere il tarassaco, ma per capire meglio questo fiore - pianta vi suggerisco di leggere di seguito.
Il tarassaco è conosciuto  anche come dente di leon, soffione o cicoria selvatica. Si tratta di una pianta erbacea con radice fittante che produce un fiore dalle caratteristico colore giallo acceso.
La presenza del tarassaco è molto comune nelle campagne, nei prati e nei campi incolti. Si possono trovare dei fiori di tarassaco anche ai bordi delle strade e dei marciapiedi, ma la raccolta come uso alimentare o come rimedio naturale o per il preparato biodinamico vegetale deve avvenire sempre in luoghi lontani da traffico e dall'inquinamento.
Del tarassaco si utilizza sia la radice che il fiore. La radice viene impiegata soprattutto come rimedio naturale i fiori di tarassaco diventano anche un prezioso alimento in cucina, oppure possono essere utilizzati come preparato biodinamico in agricoltura.
Il tarassaco è noto soprattutto per le sue proprietà depurative, diuretiche e lassative.
Attenzione alla linfa lattiginosa contenuta nei fusti dei fiori di tarassaco, poiché se succhiata può provocare intossicazione nei bambini.
Per l'ambito agricolo  nella preparazione del preparato 506 vegetale il fiore di tarassaco va raccolto al mattino in assenza di rugiada con fiore ben aperto, si raccoglie solo il fiore senza fusto con la coroncina centrale ben evidente, come in foto.
Subito dopo la raccolta il fiore aperto con la coroncina va posizionato a seccare al sole per qualche ora poi posizionato all'ombra, i fiori che si chiudono vanno eliminati.
Per eseguire un buon lavoro è utile essere in tanti a raccogliere, non ammassare troppi fiori uno sopra l'altro, mentre si raccoglie è utile cantare e sorridere, si dice che i fiori reagiscono in modo naturale e si seccano meglio.  Dopo l'essicazione conservare in posto asciutto se possibile inserirli in nidi costruiti precedentemente con rametti di betulla in attesa di interramento nel periodo autunno.
Prima di interrare il nido va spruzzato con tisana di tarassaco
Il tarassaco viene lasciato nella buca fino alla primavera.
Durante la conservazione, il preparato tende ad assorbire umidità, dopo averlo dissotterrato tenerlo sotto osservazione per 10 - 15 giorni in un contenitore di vetro.
Auguro buon lavoro a tutti voi e buona giornata.

Roberto Denart Presidente dell'associazione Biodinamici del Triveneto.

NB; seguirà per chi è interessato e su richiesta l'introduzione del metodo Agrohomeopathy e la trasformazione da fiore a prodotto per la difesa delle piante.
Altri rimedi sono disponibili.
per info   roberto.denart59@gmai.com 

venerdì 22 dicembre 2017

CARZANO 20 Dicembre 2017


 Buon giorno a tutti voi.

Vi ricordo che si sta avvicinando il momento di approntare elaborare i preparati biodinamici nelle notti Sante, mi rivolgo a tutti gli agricoltori e soci i quali vogliono migliorare le proprie colture con l'utilizzo dei preparati biodinamici.
L'associazione Biodinamici del Triveneto organizza come all'uso incontri per allestire assieme i preparati in gruppi possibilmente di almeno 15 persone, gli incontri si svolgono in varie zone del Triveneto ed anche in azienda in Trentino presso BioDR. Per prenotarsi telefonare  al n. 3937209012

Oltre ai preparati biodinamici verranno organizzate serate per spiegare i prodotti Agrohomeopathy ed il loro utilizzo.

In questo periodo l'Associazione Biodinamici del Triveneto sta partecipando a  fiere agricole in tutto il territorio, portando a conoscenza le nuove ricerche condotte da Denart Roberto  per migliorare la salubrità delle colture e della terra con il metodo Agrohomeopathy. 

Colgo l'occasione per porgere a tutti voi Buon Natale e felice anno nuovo.

Il Presidente Denart Roberto

lunedì 22 maggio 2017

COME COLTIVARE IL VIGNETO IN MODO NATURALE
 
AGROHOMEOPATHY
 
Oggi vi spigo come si può coltivare un vigneto senza perdere produzione e senza l'utilizzo dei prodotti chimici e rame.
Tutto nasce da una ricerca fatta da Denart Roberto studioso di metodologie per la salvaguardia dell'ambiente, "come tanti hanno capito sono io che scrivo", prima di tutto vengo a visitare la vostra azienda e  vi consiglio sul da farsi.
Tutti i prodotti che ho studiato in questi anni sono estratti di fiori ed erbe in macerazione, quindi microrganismi autoctoni che vengono allevati in appositi sistemi e botti, con aggiunta di microelementi estratti sempre per macerazione provenienti tutti da azienda certificata biodinamica.
Da queste estrazioni vengono aggiunti i preparati biodinamici sempre estratti vegetali e macerati, tutti queste miscelazioni fanno uscire quattro prodotti, due per la concimazione e due per la difesa.
Cosa si intende per concimazione: 
  1. del terreno quindi usando il corno letame come preparato biodinamico di base con l'aggiunta dei macerati e microelementi per trasformare il terreno in humus rendendo cosi disponibile tutti i minerali e dare vita alle piante.
  2. della pianta sempre tenendo conto dei preparati biodinamici il corno silice miscelato con macerati e microelementi apporta luce e calore alla pianta quindi fa sviluppare l'apparato vegetativo e nello stesso tempo  rinforza le pianta per una difesa di insetti e malattie fungine  
Cosa si intende per difesa:
  • uno estratto da fiori di achillea con aggiunta di macerati e microelementi combatte tutte le infestazioni fungine
  • l'atro estratto dal fiore di camomilla con aggiunta di microelementi combatte tutti gli insetti dannosi che colpiscono le piante.
E' certo che in poche righe non si può spiegare il vero concetto di tutto questo ed è per questo che vi invito a partecipare alla conferenza che si tiene a Conegliano Veneto al Centro Giovani per poter capire meglio e poter chiedere direttamente.
Vi aspetto buon lavoro a tutti voi

Si consiglia di prenotare il posto a sedere.


domenica 16 aprile 2017

Carzano 16 aprile 2017




CARI AMICI AGRICOLTORI E NON SOLO, SONO LIETO DI AUGURARVI BUONA PASQUA


La Pasqua ci porta felicità nelle nostre anime, nei nostri pensieri, nelle nostre colture, dobbiamo solo saper fare le scelte giuste per coltivare frutta e verdura in modo sano,  anch'essa dovrà portare nelle tavole felicità e amore.
I nostri raccolti coltivati con i nostri metodi porteranno vita alla popolazione.
Noi dobbiamo mantenere questo regime di coltivazione rispettoso dell'ambiente, tutto ciò che ci circonda è vita, è felicità, mi rivolgo a quei contadini che utilizzano la chimica, non distruggete questo affascinante modo di coltivare facendo questo distruggete la vita ai vostri figli.
Il nostro metodo di coltivazione agrohomeopathy ci permette di produrre frutta e verdura di ogni tipo utilizzando solo estratti vegetali provenienti da azienda certificata biologica e biodinamica tutto ciò senza l'impiego di chimica e diserbanti, quindi a salvaguardia  della vita dei nostri figli e dei figli che verranno.
Auguro a tutti buone feste e un buon proseguimento nelle fasi agricole delle vostre coltivazioni.

Roberto Denart

venerdì 10 marzo 2017

Pensieri

Buon giorno a tutti voi Agricoltori e a tutti coloro che amano la Terra.

Oggi vi voglio parlare della nostra Terra dove noi viviamo.
La nostra Terra è paragonabile alla nostra Vita quando noi andiamo a lavorarla con macchinario a mano provochiamo un cambiamento nella struttura, da una parte si dice che faccia bene arieggiare, però se andiamo a vedere cosa effettivamente succede ci accorgiamo che il cambiamento è totale.
Tutti i microrganismi e i microelementi subiscono un cambiamento una stimolazione di difesa da un attacco improvviso, che subiscono con il movimento del terreno: la loro reazione è di stabilire al più presto un nuovo equilibrio.
Quando oltre alla lavorazione del terreno vengono impiegati prodotti chimici o diserbanti questa vita viene distrutta, bruciata, ma nonostante questo la Terra cerca di reagire e di ritornare all'equilibrio che in questo caso è molto precario.
C'è un detto "se riesci a mantenere un terreno sano e vivo anche quello che otterrai sarà sano e vivo".
Distruggendo il terreno con prodotti chimici e diserbanti avrete frutta e verdura inquinata portatrice di malattie gravi e falsa nutrizione, es:  prodotti naturali coltivati con aria sana di montagna. Questo è ancora peggio vuol dire che stanno inquinando anche le montagne non solo le vallate.
Tornando alla famiglia quando nasce un figlio il sistema di famiglia cambia e tende ad adattarsi  alle nuove regole per poi ritornare all'equilibrio, ora mi rivolgo a chi produce chimica e chi usa veleni in agricoltura perchè invece di dare ai vostri figli prodotti biologici o provenienti da agricoltura biodinamica gli date i vostri che coltivate con il metodo convenzionale utilizzando diserbante e prodotti chimici  sappiatemi dire come vostro figlio sta crescendo.
Fino a che queste persone non capiranno questa differenza avremo terreni e raccolti inquinati per il futuro ci sarà solo distruzione e povertà.
Io  chiedo a chi vuole cambiare di pensare prima di acquistare i prodotti  cosi trattati, il termine  naturale  viene utilizzato per ingannare e regalarvi un 'emozione.  Acquistate prodotti certificati o da persone conosciute e fidate che coltivano la terra  con rispetto dell'ambiente e che vi forniranno sempre prodotti con alti valori nutrizionali.
La nostra Associazione come tante altre sta sfidando  queste persone che fanno del proprio tornaconto il loro obbiettivo fregandosi di mantenere il giusto equilibrio tra Terra Ambiente e Vita.
Mi auguro di trovarvi in tanti d'accordo con me  per poter cambiare le cose e dare la possibilità alle nuove generazioni di trovare un ambiente ancora vivibile.
Vi auguro buon lavoro.

Il presidente

domenica 18 dicembre 2016


Risultati immagini per foto natalizie
Auguro un Buon Natale a tutti gli agricoltori biodinamici e a tutti i sostenitori di un'agricoltura senza l'uso di pesticidi.
Con il pensiero che molte più aziende agricole applichino  il metodo biodinamico per mantenere un equilibrio più sano in tutto l'ambiente.
Il presidente
Roberto Denart per il consiglio dell'associazione biodinamici del Triveneto.